1.3.1 VALUTAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ

Pubblicato il da Lavia

 

La valutazione di un sistema di gestione per la qualità può variare nel campo di applicazione e comprendere una gamma di attività diverse, quali:

le autovalutazioni;

le verifiche ispettive;

il riesame del sistema di gestione per la qualità.

Nel valutare i sistemi di gestione per la qualità, occorre porsi le seguenti quattro domande principali, per ciascuno dei processi oggetto di valutazione.

Il processo è identificato e definito in modo appropriato?

Sono state attribuite le responsabilità?

Le procedure sono state attuate e tenute aggiornate?

Il processo è efficace per il conseguimento dei risultati richiesti?

L'insieme delle risposte alle domande suddette può determinare il risultato della valutazione.

 

In questo paragrafo tratteremo brevemente delle autovalutazioni e del riesame del sistema qualità, mentre le verifiche ispettive verranno trattate nel paragrafo successivo.

Autovalutazione

L'autovalutazione consiste in un riesame complessivo e sistematico delle attività e dei risultati dell'organizzazione a fronte del sistema di gestione per la qualità o di un modello di eccellenza.

L'autovalutazione può fornire un quadro complessivo delle prestazioni dell'organizzazione e del grado di maturità del suo sistema di gestione per la qualità. Tale metodologia può anche aiutare ad individuare aree dell'organizzazione che richiedono miglioramenti e a stabilire priorità.

Riesame del sistema di gestione per la qualità

Uno dei compiti dell'alta direzione è quello di effettuare valutazioni regolari e sistematiche dell'appropriatezza, adeguatezza, efficacia ed efficienza del sistema di gestione per la qualità rispetto alla politica e agli obiettivi per la qualità.

Questo riesame può comprendere la valutazione dell'esigenza di adattare la politica e gli obiettivi per la qualità al variare delle esigenze e delle aspettative delle parti interessate. Il riesame comprende la determinazione delle esigenze per eventuali azioni.

Elementi in ingresso per il riesame

Gli elementi in ingresso per il riesame da parte della direzione devono comprendere informazioni riguardanti:

i risultati delle verifiche ispettive;

le informazioni di ritorno da parte del cliente;

le prestazioni dei processi e la conformità dei prodotti;

lo stato delle azioni correttive e delle azioni preventive;

le azioni a seguire da precedenti riesami effettuati dalla direzione;

le modifiche che potrebbero avere effetti sul sistema di gestione per la qualità;

le raccomandazioni per il miglioramento.

 

Elementi in uscita dal riesame

Gli elementi in uscita dal riesame effettuato dalla direzione devono comprendere decisioni ed azioni relative:

al miglioramento dell'efficacia del sistema di gestione per la qualità e dei suoi processi;

al miglioramento dei prodotti in relazione ai requisiti del cliente,

ai bisogni di risorse.

 

 

____________________________________________________________________________

Questo articolo è parte dell'unità didattica 1.3

1.3 TERMINI E CONCETTI DELLE VERIFICHE ISPETTIVE

 

contenuta nel corso di formazione a distanza (FAD)

☼   AUDIT E VERIFICHE ISPETTIVE. Formazione a distanza (FAD)


 

 

 

Commenta il post