INTRODUZIONE AI SISTEMI DI GESTIONE DELLA QUALITÀ

Pubblicato il da Lavia

 

industria

L’origine dei sistemi di qualità si può far risalire insieme alla nascita delle attività di controllo.

I Sistem i Qualità rappresentano una tappa intermedia di un processo evolutivo, iniziato negli anni '20, quand o, per merito di alcu ni studiosi, furono definiti i primi metodi di controllo della Qualità basati su criteri statistici, che si esplicavano sostanzialmente attraverso ben precise attività di controllo e di verifiche sui prodotti finiti. 

 

Dopo la guerra, le tecniche di controllo della Qualità furono introdotte da E. Deming e J. Juran in Giappone, determinando lo sviluppo ed il successo dell'industria giapponese. 

 

Nel corso degli anni, il concetto di controllo della Qualità è evoluto, identificandosi con settori sempre più ampi dell'azienda: dalla semplice ispezione del prodotto finito, basata su piani statistici di campionamento, si è passati al controllo durante la produzione (Statistical process control - SPC) e al controllo della progettazione del prodotto o del sistema produttivo (Design of Experiments - DoE). 

 

Si è arrivati così a coinvolgere attivamente settori sempre più ampi della gestione aziendale: controllo dell'attività dei fornitori, verifica dei processi di produzione, qualificazione delle persone addette, adeguamento dell'organizzazione, ecc. 

 

Nel tempo, le attività inerenti alla gestione dei sistemi qualità sono state standardizzate a livello mondiale, attraverso una serie di norme appartenenti alla famiglia ISO 9000 e recepite in Italia come norme appartenenti alla serie UNI EN ISO 9000.

 

I sistemi di gestione della qualità e la relativa normativa sono in continua evoluzione per adattarsi ai cambiamenti produttivi e gestionali che le stesse organizzazioni aziendali devono affrontare per soddisfare le esigenze del  mercato.

 

Attualmente l’ultima edizione della normativa sui sistemi di gestione della qualità è nota come Vision 2000, ed ha introdotto significativi cambiamenti rispetto alla versione precedente. 

 

 

 

 

Terminologia

 

Controllo e collaudo: Attività quali misurazione, esami, prove, verifiche mediante calibri di una o più caratteristiche di una entità e controllo dei risultati  con i requisiti specificati allo scopo di accertare la conformità di ciascuna caratteristica.

 

Fornitore: Organizzazione che fornisce un prodotto al cliente


Organizzazione: Insieme di persone e di mezzi, con definite responsabilità, autorità ed interrelazioni ovvero ente, azienda, società, raggruppamento di società, impresa, istituzione, organismo umanitario, concessionario, associazione, o loro parti o combinazioni a capitale azionario o meno, pubblico o privato, avente funzioni ed amministrazione proprie


Norma: documento, prodotto mediante consenso ed approvato da un organismo riconosciuto, che fornisce per usi comuni e ripetuti, regole, linee guida o caratteristiche, relative a determinate attività o ai loro risultati, al fine di ottenere il migliore ordine in un determinato contesto.

Commenta il post