RECUPERO EDILIZIO, STRATEGIE PER IL RIUSO

Pubblicato il da Lavia

Recupero-edilizio-copia-1.jpg

Verso le pratiche per il riuso nelle tecnologie costruttive
Da diverso tempo la società intera spinge verso "buone pratiche di "riuso e riqualificazione", da contrapporre alle classiche prassi di CONSUMO DEL TERRITORIO, come unica forma di imprenditoria nel settore costruzioni.
A fronte di sempre minore risorse da consumare si spera che un po' di buon senso illumini le menti degli addetti ai lavori e si possa finalmente puntare al RECUPERO sia del patrimonio artistico e paesaggistico, per molti considerato quasi irrimediabilmente deturpato, sia al recupero finalizzato alla riduzione di emissioni inquinanti, attraverso l'adeguamento del patrimonio edilizio degli ultimi cinquanta anni, spesso energeticamente obsoleto.
Per gli addetti ai lavori o per chi segue il tema da vicino si consiglia un'ottimo libro di Laura E. Malighetti

Il libro è comporto da due parti:

- la prima inquadra il tema del recupero e illustrata le diverse strategie per intervenire sul patrimonio edilizio esistente a partire dalle obsolescenze (figurative, funzionali, tecnologiche) riscontrate. Esse possono essere catalogate in interventi di "addizione-sottrazone", di inserimento di nuove "scatole" edilizie entro la "scatola" esistente, di trasformazione attraverso l'aggiunta di pelli e volumi che modificano l'involucro e ne incrementano le prestazioni  in rapporto a obiettivi energetici e di sostenibilità.

I saggi raccolti nella prima parte sono a cura di progettisti esperti di recupero che  da anni operano nel variegato settore del recupero edilizio (restauro, rifunzionalizzazione del patrimonio di edilizio  diffuso, recupero delle periferie e riqualificazione energetica dei complessi edilizi anni Settanta)  con un approccio di coraggioso affiancamento del nuovo all'esistente.

- La seconda parte del libro documenta i diversi aspetti del costruire sul costruito attraverso l'illustrazione puntuale di 12 progetti realizzati in Europa nell'ultimo decennio che comprendono interventi su edifici storici, complessi di archeologia industriale, nuclei storici minori e architettura diffusa. Le realizzazioni sono presentate attraverso un'accurata descrizione delle specificità dell'edificio oggetto d'intervento e delle motivazioni che hanno guidato le scelte di progetto. Un approfondimento particolare  è dedicato alla progettazione tecnologica con disegni di dettaglio costruttivo 1:50, 1:20, 1:5 corredati da legende con indicazione completa di tutte le stratigrafie.

 

Il prezzo di copertina del libro è di 70 euro, ma al link segnalato, al momento in cui scrivo questo post, viene offerto con lo sconto del 15% a 59,50 euro. Consigliatissimo.

 

 

 

 

Con tag Libri e riviste

Commenta il post

Laura 03/25/2012 19:19

Mica tanto... ma la speranza è l'ultima a morire (forse) :-)

Laura 03/24/2012 18:51

Aspettiamo l'arrivo del buonsenso... :-)

Lavia 03/25/2012 13:54



Sei una persona che ha pazienza ??   .-(



Stefania 03/24/2012 13:29

Ma ciao, cara!! Ti ho fatto un regalino... http://questopiccolograndemondo.blogspot.it/2012/03/premio-blog-affidabile.html

Buon week end

Lavia 03/25/2012 13:53



Grazie Stefania ... sono corsa a vedere..davvero gentilissima